Il Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione è una figura estremamente importante all’interno dell’azienda; la sua funzione garantisce la costruzione di un ambiente di lavoro sano nel rispetto della normativa per la sicurezza sul lavoro. Per svolgere tale funzione, ogni RSPP dovrà aver sostenuto un corso formativo ed un aggiornamento RSPP quinquennale, questo perché egli è responsabile di tutto il servizio di prevenzione e protezione d’impresa e, le sue mansioni ricoprono il ruolo di responsabilità relativo alla valutazione dei rischi e alla vigilanza per la prevenzione degli infortuni. La fase di aggiornamento specifica è obbligatoria per approfondire le tematiche già trattate nel corso base e ad aggiornare le competenze con le evoluzioni normative che si susseguono negli anni.

Perché è importante l’aggiornamento per il responsabile?

La normativa per la sicurezza sul lavoro, è in continua evoluzione e allo scopo di tutelare ogni singolo lavoratore è soggetta a revisioni che devono essere recepite da ogni addetto che si occupa di questa sfera dell’organizzazione aziendale. E’ quindi importante che ogni Responsabile, conosca le ultime direttive in materia ai fini della tutela e della prevenzione. Allo stesso modo, non bisogna dimenticarsi che l’aggiornamento è anche un obbligo di legge.

  • I vantaggi:

    Con PMI Servizi, grazie ai corsi di aggiornamento in modalità FAD (formazione a distanza) i datori di lavoro e i responsabili potranno frequentare l’aggiornamento anche online. Come? Semplicemente effettuando la registrazione online, si accederà in automatico allapiattaforma e-learning e a tutti i materiali didattici in maniera assolutamente gratuita.

    Il candidato, pagherà solo all’effettivo superamento del test di verifica.

  • Obblighi di legge:

    Ogni RSPP che ha già effettuato la formazione base deve necessariamente provvedere al mantenimento delle competenze con l’aggiornamento seguendo uno schema formativo quinquennale.

    I corsi di aggiornamento e le ore di frequenza, come per i corsi e i moduli A,B e C, dovranno essere letti in base al settore ATECO di cui l’azienda fa parte e nello specifico si suddividono in questo modo:

    • Per le aziende del macrosettore ateco: 1-2-6-8-9 (durata dell’aggiornamento 40 ore)
    • Per le aziende del macrosettore ateco: 3-4-5-7 (durata dell’aggiornamento 60 ore)
    • 100 ore invece spettano agli RSPP che svolgono la funzione in tutti i settori sopracitati
  • Ogni quanto c’è l’obbligo di aggiornamento per l’RSPP

    Secondo quanto stabilito dalla normativa sulla sicurezza sul lavoro, chi assume il ruolo di RSPP in azienda è tenuto a frequentare un corso di aggiornamento con frequenza quinquennale affinché egli possa continuare a esercitare le sue funzioni.

    La durata di tale formazione, come stabilito nell’Accordo Stato Regioni del 21 dicembre 2011, varia in relazione al livello di rischio caratterizzante l’azienda, pertanto, per un rischio basso sarà di 6 ore, per un rischio medio di 10 e per un rischio alto di 14.

    I corsi di aggiornamento non dovranno vertere su contenuti già affrontati nei percorsi formativi precedenti ma dovranno illustrare e approfondire pratiche innovative ed evoluzioni in merito a:

    • nozioni tecnico-organizzative e giuridiche;
    • aspetti gestionali e procedurali;
    • fonti di rischio;
    • tecniche comunicative volte alla trasmissione ai dipendenti di informazioni utili alla sicurezza.

    Quanto alle modalità di erogazione, l’accordo prevede che l’aggiornamento possa essere effettuato attraverso corsi online in modalità e-learning, secondo i criteri elencati nell’Allegato I del suddetto accordo.

  • Sanzioni:

    La formazione alla sicurezza sul lavoro è estremamente importante, prima di tutto perché innalza la qualità del lavoro e quindi anche la qualità di tutta l’azienda, tuttavia, la mancata formazione e quindi anche il mancato aggiornamento RSPP prevede gravose sanzioni. Questo significa che la normativa punisce severamente la mancata formazione e l’aggiornamento di queste figure di cui resta unico responsabile il Datore di Lavoro.

Per maggiori informazioni contattaci senza alcun impegno

Cliccando su “Invia” dichiari di accettare le condizioni Termini e condizioni d'uso